Cessazione attività, come fare?

A fine anno e con il periodo di crisi che attraversiamo la partita iva diventa un fardello per imprese e lavoratori autonomi. La cessazione delle attività, purtroppo, diventa un imperativo al quale è difficile sottrarsi. L’errore più grande è quello di tralasciare un dettaglio non trascurabile: adempiere ai doveri fiscali e burocratici per la cessazione. Tra qualche anno, non ottemperare agli obblighi imposti dalla Agenzia delle entrate e dalla Camera di commercio potrebbe costare caro…. Una volta maturata la difficile decisione di abbandonare il palcoscenico del mondo della produzione bisogna uscire di scena con ordine e criterio.

Cessazione attività…tips and tricks

Il lavoro autonomo dovrà cessare la partita iva  e cancellare la sua posizione dalla eventuale cassa previdenza alla quale è iscritto. Se è lavoratore autonomo iscritto alla gestione separata invece non è necessario alcun ulteriore adempimento. Nel caso di impresa commerciale, artigiana o di servizi l’interlocutore è la camera di commercio. La cessazione della attività è fatta attraverso il modello Comunica ed è valida per la cessazione della partita iva, della camera di commercio ed eventualmente della gestione inail ed inps ivs commercianti o artigiani.

La cessazione dovrà avvenire entro il 30 gennaio dell’anno successivo (30 giorni dalla fine dell’esercizio), poiché in caso contrario la camera di commercio addebita UN ANNO INTERO di diritto camerale differenziato per provincia.

Per le società il discorso è molto più complesso e passa attraverso fasi diverse (es. liquidazione) ed attori diversi (es. notaio). In questo caso per l’uscita di scena sarà necessario pagare un prezzo elevato. Nei casi descritti sopra, invece, riguardanti le ditte individuali la cancellazione della partita iva è gratuita e la cancellazione con il modello Comunica ha una spesa di Euro 17,50 di bolli virtuali per la camera di commercio competente.  A questi costi vanno aggiunti i compensi per il soggetto che invia la pratica di cancellazione.

Per richiedere una consulenza gratuita è possibile compilare il form a destra.

Dott.Giovanni Emmi

About the Author
Giovanni Emmi


Giovanni Emmi, Dottore Commercialista iscritto all'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Catania, è il titolare dello Studio Emmi. Collaborano con lo studio diverse figure professionali del settore contabile e della consulenza del lavoro, legale, tecnico, finanziario e creditizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *